ecobonus-2020-detrazioni

Ecobonus 2020: detrazioni, cessione crediti e altro

ecobonus-2020

Ecobonus 2020: detrazioni, cessione crediti e altro.

 

Chi potrà usufruire dell’ecobonus 2020 al 110%?

Potranno usufruire del nuovo ecobonus 2020 con detrazioni al 110%:

  • I condomini.
  • Gli Istituti delle case popolari IACP.
  • Le persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliare adibita ad abitazione principale.
  • Le cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

 

Quali spese si potranno detrarre?

Sono detraibili le spese effettuate dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali. Le quote dovranno essere di pari importo, per questi 3 lavori di ristrutturazione:

  1. Isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio per almeno il 25% della stessa superficie (il cosiddetto cappotto termico) con un limite di 60.000 euro. questo limite potrà esser moltiplicato per le unità abitative presenti, I materiali isolanti utilizzati dovranno rispettare i requisiti previsti dal decreto Ambiente dell’ottobre 2017.
  2. Sostituzione della caldaia con impianti centralizzati a condensazione per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione. L’efficienza dovrà essere almeno pari alla classe A, a pompa di calore.  per un limite di 30.000 euro moltiplicato per ogni singola unità abitativa.
  3. Sostituzione della caldaia con impianti centralizzati, per unità unifamiliari,  con un ammontare delle spese non superiore ai 30.000 euro. Sono comprese le spese per lo smaltimento e la bonifica dell’impianto sostituito.

 

Si posso detrarre anche infissi, serramenti ed impianto fotovoltaico?

Si possono detrarre i lavori riguardanti la sostituzione di infissi, finestre, tende da sole, dei condizionatori, montaggio di pannelli solari, il montaggio di accumulatori di energia collegati ai pannelli solari. Anche la realizzazione delle colonnine per caricare le batterie delle auto elettriche può essere detratta al 110% nel caso in cui tali interventi siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi maggiori. In alternativa  rimane la vecchia detrazione dell’ecobonus dal 50 al 65%.

 

Quali caratteristiche servono per poter usufruire dell’ecobonus 110%?

Per avere diritto all’ecobonus 2020 al 110% si deve ottenere il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio. Ovvero se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E.) ante e post intervento, rilasciato da tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata Inoltre, prima dell’inizio dei lavori bisogna presentare la richiesta  per ottenere i permessi urbanistici, ed al termine dei lavori si deve presentare opportuna pratica all’Enea.

 

Si può usufruire dell’ecobonus 110% anche per le seconde case?

Secondo l’interpretazione fatta dall’Ance, la detrazione del 110% per i lavori maggiori vale nel caso di un condominio per tutte le abitazioni siano prime o seconde case. Escluso il caso dell’ecobonus al 110% per una seconda casa che sia unità unifamiliare o nel caso di “lavori minori” associati a interventi strutturali.

 

Come funziona la cessione del credito?

La cessione del credito per l’ecobonus 110% consiste nella cessione della cifra che verrà restituita al cittadino nell’arco di cinque anni a intermediari finanziari (banche o assicurazioni) o alla stessa impresa che ha realizzato i lavori, che lo incasserà dal fisco. Una misura che permette alle famiglie di far svolgere gratuitamente i lavori di ristrutturazione che rientrano nell’ecobonus al 110%.

 

Visita il nostro sito dedicato all’ecobonus 2020.

I nostri Partner

nord-edil-bioedilizia-casa-prefabbricata-2

I vantaggi della bioedilizia con Bio Nord Edil

Nel 2018 Nord Edil ha dato seguito alla propria vision e, con lo sguardo rivolto sempre al futuro, ha aperto una nuova divisione: Bio Nord Edil.

Bio Nord Edil è la divisione appositamente creata per lo sviluppo e la realizzazione di progetti di bioedilizia.

Negli ultimi anni c’è stata una fiorente richiesta di progetti di architettura alternativi alla edilizia civile tradizionale, la biodedilizia.

 

Cos’è la bioedilizia?

la bioedilizia si fonda prevalenntemente su 3 concetti fondamentali:

  1. Rispetto per l’ambiente
  2. Risparmio energenito
  3. Salvaguardia della salute all’interno dell’ambiente domestico

 

I benefici della bioedilizia possono essere sia di carattere ambientale che economici ma anche sociali; di seguito un breve riassunto:

  • riduzione di sprechi d’acqua
  • riduzione di sprechi di energia
  • riduzioni di emissioni di CO2 nell’ambiente
  • minor costi di costruzione
  • minor costi di gestione
  • miglioramento dello stile di vita
  • miglioramento della salute

Un’altro vantaggio non indifferente legato alla bioedilizia sono i tempi di costruzione: Bio Nord Edil non solo fa affidamento all’esperienza quarantennale di Nord Edil ma garantisce tempi di realizzazione molto brevi (anche inferiori ai 6 mesi) e fornisce un servizio chiavi in mano all inclusive:

  1. ricerca del terreno
  2. sviluppo del progetto
  3. pratiche comunali
  4. costruzione e realizzazione
  5. manutenzione

Contattaci per fissare un appuntamento e scoprire tutti i vantaggi legati alla bioedilizia.

FISSA UN APPUNTAMENTO